http://zeusrivistamutante.it/

marzo 17, 2013

la faccia del nuovo blog


IL NUOVO BLOG DI Zeus!

marzo 15, 2013

http://zeusrivistamutante.it/


IL BLOG SI SPOSTA DA UN’ALTRA PARTE!

marzo 15, 2013

Il blog di Zeus! va da un’altra parte, può darsi che sia in America (del Nord, del Sud), in Russia, in Jugoslavia o Inghilterra o al Polo Nord, ma l’indirizzo è dell’Italia. Ci spostiamo perché la Chiara Cemmi ha fatto il blog nuovo di Zeus!, è stata lei a farlo! Ha fatto benone a farlo, son convinto anch’io che sono contento. E’ stato un bel lavorare, è andato bene, ce l’abbiam fatta, via facendo le cose eccetera eccetera. Io direi che sono contento che ci sono quelli che leggono il blog, ma adesso bisogna stare attenti e andare da un’altra parte a leggerlo. Sul blog c’è lo spettacolo, un articolo del blog di Giulio Cesare, 44 gatti divisi per numero 2, le fotografie di Zeus!, gli autori, i nostri amici: siamo soddisfatti e contenti e bisogna convincere e avere il coraggio di vincere, con forza, per non essere eliminati.
(Danilo)

Esatto! Avete capito bene!
Come vi anticipava Danilo, da oggi Zeus! abbandona la piattaforma di WordPress per aprire un blog tutto suo all’indirizzo http://zeusrivistamutante.it/
Ovviamente questo blog continuerà a rimanere attivo ancora per qualche giorno.
Non si disperino i nostri lettori e le nostre lettrici!
Non si strappino le vesti!
Non si strappino i capelli!
Non si strappino le scarpe!
Anzi, seguiteci sempre più numerosi sul nuovo blog che, oltre ad essere bellissimo, è stato realizzato seguendo vari criteri di accessibilità e usabilità. Provare per credere!
La redazione vi augura un buon proseguimento!

Per saperne di più:
accesibilità: http://it.wikipedia.org/wiki/Accessibilit%C3%A0_(informatica)
usabilità: http://it.wikipedia.org/wiki/Usabilit%C3%A0


TITOLO DEL 15 MARZO DEL GIULIO CESARE, BRIGATE ROSSE E PARTIGIANI

marzo 15, 2013

Il 15 di marzo c’è la tradizione del Giulio Cesare: l’imperatore dei Colossei di Roma e dei muri del Vaticano. Giulio Cesare è stato ucciso il 15 marzo nel 44 e 46-47 prima di Cristo e prima della scoperta dell’America, e mi rincresce. L’hanno ucciso le Brigate Rosse, i partigiani, i “biritì”, gli austriaci, i tedeschi e gli svizzeri. L’hanno ucciso per niente, perché poi si sono trovati pentiti per aver fatto del male. Giulio Cesare non c’è più. L’eredità è andata in mano ai suoi nonni, le sue nonne e le sue zie. Prima di fare una cosa così, bisogna dirlo che non si può fare, è impossibile da fare. Doveva darla a Cleopatra, figlia del Giuseppe Garibaldi: la “Madonna della patria che ha difeso l’Italia”.
(Danilo)


IL FUMETTO

marzo 14, 2013

Fare un fumetto è fare dei disegni. E’ stato un po’ difficile, perché sbagliavo anche: invece di disegnare una cosa ne disegnavo un’altra e non stavo attenta. Quando si fa il fumetto bisogna stare attenti a non sbagliare a fare il disegno. Alla fine l’ho finito: sono contenta che sia finito. Quello di Cenerentola e di Topolino, che si trova su Zeus! (quello di questo mese) mi è piaciuto tantissimo leggerlo e anche farlo. Per fare un fumetto seguiamo degli schemi: la storia l’ha fatta l’Alessandra e io i disegni. Erano tanti i disegni da fare oggi, però alla fine sono riuscito a finirlo. Io ho voglia che venga la gente a guardare i miei fumetti e per quelli che leggono Zeus!, leggete il fumetto sulla rivista!
(Paola)
La foto di Paola e del fumetto


ROMA DEL VATICANO: IL PAPA NUOVO CHE E’ SPAGNOLO DELL’ARGENTINA

marzo 13, 2013

Il papa è stato eletto: la fumata era bianca. Sono andati d’accordo. C’è il pubblico in piazza san Pietro, sono grandi enormi (il pubblico e la piazza): commozione. Anche il papa s’è commosso, piangeva e a me rincresceva. “Abemus papa!”: Francesco papa. La ricreazione è terminata: vuol dire che bisogna stare attenti. Non è mica Europeo (l’Europa è vicino all’Italia) perché l’Argentina è vicina al Brasile. Mi piace, sono contento che c’è, sono soddisfatto. Il pubblico ha fatto gli applausi e il papa ha detto le preghiere per lui e per le sorelle, che la Madonna le custodisca. E’ un problema perché un papa bisogna averlo sempre.
(Danilo)


LAVARSI IL CERVELLO NON SI PUO’

marzo 13, 2013

Il cervello lo laverei con l’acqua, ma non si può lavare il cervello. Se non si può lavare si fa a meno. Per pensare bisogna stare attenti, perché se si pensa troppo si perde la memoria. Se penso troppo il cervello si macchia di olio. Il cervello non può ne spaccarsi ne spappolarsi se no non ci sarebbe più, e poi rincresce se non c’è più: non si ragiona più. Per ragionare serve la testa, serve il cervello, serve la bocca. Si può imparare a ragionare coi libri e fare attenzione alle letture. I pensieri non ci possono essere quando ti dimentichi le cose, quando dormo penso a qualcuno: sogno.
(Alessandra e Danilo)


Speciale fantascienza: CASA SALIS si trasferisce sulla Luna – 3/ATTACCO ALLA LUNA

marzo 13, 2013

I mostri attaccano su Audi Lunar 3: buttano bombe e rompono le macchine. Il loro capo e’ il papa, e’ un robot! Prendo una bomba e woomm! La lancio al robot e boom! La Luna e’ salva!


Speciale fantascienza: CASA SALIS si trasferisce sulla Luna – 2/DENTRO IL CRATERE

marzo 13, 2013

Dentro il cratere trovo la Maria, raccoglie funghi blu e verdi. Poi andiamo alla città di Dolo, a mangiare al ristorante. Ordino: pizzo e rio risa e il tipico rssa rso…Buumm! Esplode una bomba…


Speciale fantascienza: CASA SALIS si trasferisce sulla Luna – 1/SULLA LUNA

marzo 13, 2013

Vado sulla Luna con Ivan. Guido il pulmino spaziale. Il papa fa una messa sulla Luna! Atterriamo vicino alla chiesa: e’ grande. C’ e’ tanta gente. Con l’Audi 1 Lunar andiamo al cratere Hissen. Dentro al cratere…